Avvelenano due cani in una base militare: il sergente fa di tutto per salvare l’unico sopravvissuto

Roma, 27 sett 2021 – Quando si è lontani da casa, in una situazione provante e stressante come una missione militare, le coccole di un cane possono salvarti la vita. Ne è certo il sergente maggiore Laza, che durante la sua permanenza all’estero ha fatto amicizia con due randagi che bazzicavano intorno alla base militare.

Ha rapidamente formato un profondo legame con entrambi: li ha chiamati Turbo e Benji e da quando è lì non gli ha mai fatto mancare cibo, coccole e attenzioni. Sfortunatamente, non tutti li amavano quanto lui: qualcuno, non si sa se un militare o un esterno, ha avvelenato entrambi i cani. Turbo è morto subito dopo mentre Benji sta combattendo con tutte le sue forze per rimanere in vita.

Il sergente maggiore dell’esercito americano ha subito contattato Paws of Wars, un’organizzazione senza scopo di lucro che aiuta i militari attivi e i veterani a proteggere i loro animali domestici. Benji sta ricevendo cure salvavita 24 ore su 24 ma la sua prognosi rimane riservata.

CONTINUA A LEGGERE LASTAMPA.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.