FRANCIA – Due sentenze contro l’obbligo vaccinale dei vigili del fuoco

Roma, 1 dic 2021 – Seconda sentenza emessa martedì 30 novembre dal Tribunale Amministrativo di Saint Denis, che impone al “Service Dèpartemental d’incendie et de secours” (SDIS) del Dipartimento de “La Rèunion” di reintegrare cinque vigili del fuoco sospesi per il mancato assolvimento dell’obbligo vaccinale in vigore dal 15 ottobre scorso.

La SDIS dovrà regolarizzare la situazione dei cinque vigili del fuoco entro otto giorni. Il 15 novembre,  i quattro vigili del fuoco sospesi erano già comparsi davanti allo stesso Tribunale amministrativo e avevano già vinto la causa.

Michel Mani, presidente del sindacato autonomo del personale di Sdis Réunion, che ha difeso i vigili del fuoco, è felice di questa nuova vittoria, ma sottolinea che, nonostante “questa nuova vittoria, la Sdis si rifiuta di fermare le sospensioni. Possiamo vincere, ma loro persistono nel colpire i vigili del fuoco e le loro famiglie. Vogliamo che smettano di sospendere gli stipendi. Devono smetterla, i vigili del fuoco sono esausti”, afferma.

Il Tribunale ha stabilito che le sospensioni erano illegali, poiché i 5 vigili del fuoco erano in congedo per malattia o in infortunio al momento della notifica delle sospensioni.

 “La SDIS deve fermare le vessazioni amministrative contro questi professionisti. Siamo al capolinea, devono fermarsi!”, conclude Mani.

Altri tre procedimenti di vigili del fuoco sospesi sono ancora in attesa di giudizio. Altre decisioni potrebbero esserci a breve. <<<<FONTE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.