SOSPENSIONE DAL SERVIZIO, si fa sul serio. Il capo della Polizia agli agenti: «Chi non si vaccina sospeso subito dal servizio»

Roma, 11 dic 2021 – Dal 15 dicembre cambia tutto: o sei vaccinato o fuori dal lavoro, sospeso dal servizio e senza stipendio o sostentamento. Una decisione presa dal Governo DRAGHI e poi dal Parlamento nei confronti del personale del comparto difesa, sicurezza, soccorso pubblico, insegnanti di ogni ordine e grado e sanitari. Ma non si esclude che l’obbligo possa essere esteso piu’ avanti a tutti i lavoratori e non solo. dipende dall’evolversi del coronavirus. Un  obbligo che in molti chiedevano e alla fine e’ arrivato, anche se chi lo chiedeva non avrebbe mai creduto che arrivasse.

Segue articolo de ilsole24ore.com – Il prefetto Lamberto Giannini firma una circolare urgente a tutti i dirigenti e i questori. Multe da 600 a 1000 euro se si va in ufficio senza requisiti. Tempo ormai scaduto: dal 15 dicembre scatta l’obbligo di vaccinazione per militari, docenti e poliziotti. Chi non si adegua sarà sospeso subito dal servizio.

Il decreto legge sul super green pass approvato dal Consiglio dei ministri il 24 novembre è perentorio.

Così il capo della Polizia, Lamberto Giannini, ha firmato ieri una circolare urgente per gli uffici del dipartimento Ps e tutti i questori sul territorio. Si vaccini chiunque non l’abbia fatto, è il senso del messaggio del prefetto Giannini.

La sospensione dal servizio in caso di inadempienza sarà dolorosa ma inevitabile e immediata. Si possono aggiungere perfino multe da 600 a mille euro.

Verifiche immediate dal 15 dicembre… L’ARTICOLO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

2 thoughts on “SOSPENSIONE DAL SERVIZIO, si fa sul serio. Il capo della Polizia agli agenti: «Chi non si vaccina sospeso subito dal servizio»”

  1. quindi poi per tutti i lavoratori, poi quindi per tutti anche se è incostituzionale – ma questo lo è tutto dall’inizio ma chissenefrega – e multe a chi non siringa, come in Austria.
    Giusto? che dato che il vacs ‘funzionicchia’ così bene ci vuole un ‘richiamo’ogni 3 mesi, se basta.
    E c’è pure ancora non poca gente che ci crede che sia per la salute e pure non pochi gli credono quando pdc e pdr dicono che è salvo lo stato di diritto …

  2. Bene, se é così e così sarà, allora chi governa dovrebbe avere la forza di emettere per legge la vaccinazione obbligatoria per tutto il popolo italiano e assumersi le sue responsabilità, nel senso che quello che é sicuramente previsto costituzionalmente per tutti, non lo può essere solo in parte e nascondersi dietro green pass o super o tamponi vari. Se oggi vado dal mio medico curante, alla porta d’ingresso trovo scritto “”Se avete febbre, tosse, mal di testa, raffreddore non visitiamo – rimate a casa e telefonate anche per prescrizioni medicinali” Per viste mediche prenotarsi””. Quest’ultima con tampone anche se vaccinati. Ma vi rendete conto dove siamo arrivati, un individuo non può ammalarsi e ne essere visitato, ma in quale Paese succede tutto questo, fuori dall’immaginario collettivo. Se ti ammali di covid stai a casa perché regna la vigila attesa medica, vale a dire aranciati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.