Comparto Difesa/Sicurezza/Soccorso, obbligo vaccinale, Comellini (Sindacato dei Militari): è un vile ricatto di Stato da combattere con ogni mezzo di lotta giudiziaria e civile

Roma,. 14 dic 2021 – L’obbligo vaccinale imposto dal governo dei migliori solo per alcune categorie di lavoratori, tra cui quelli del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico, è inutile e rappresenta solo il peggiore dei ricatti dopo quello attuato con il green pass. Ricattare i migliori servitori dello Stato, “o ti vaccini o ti tolgo lo stipendio”, colpirne gli interessi economici e quindi impedirne finanche la sopravvivenza alimentare, dimostra oltre ogni dubbio la vera natura del governo dei peggiori che con questo atto non ha più nulla da invidiare dei regimi del secolo scorso.

Siamo giunti al punto di ritenere inutile anche rivolgere un appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, perché a lui ci eravamo già rivolti con fiducia e speranza lo scorso mese di agosto quando i militari e poliziotti, colpevoli solo di aver liberamente scelto di esercitare il diritto di non vaccinarsi, furono sbattuti fuori dalle mense e immortalati a consumare il pasto di servizio seduti per terra o sul marciapiede come dei reietti. Quella fiducia e speranza furono malriposte perché, ad oggi, non abbiamo ricevuto alcuna risposta capace di rimediare l’offesa subita da quei servitori dello Stato. Presidente Mattarella noi non dimentichiamo quelle vergognose immagini. L’ARTICOLO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.