NUOVO CONTRATTO: l’Addendum, ovvero le promesse future al contratto appena rinnovato.

Roma, 26 dic 2021 – IL RICORDO DELL’ADDENDUM va alle precedenti promesse inserite come oggi in fondo al contratto 2016/18 e mai recepite. Di seguito il nuovo addendum 2019/21.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

3 thoughts on “NUOVO CONTRATTO: l’Addendum, ovvero le promesse future al contratto appena rinnovato.”

  1. Spero che a gennaio ripartano con questi propositi (non ho letto nulla sull’indennità di base e sull’aggiornamento dei gradi di tale tabella).
    In modo da avere subito il rinnovo e non andare un’altra volta in vacanza contrattuale.
    Altrimenti si possono tutti ritirare che hanno già fatto molt danno in questi ultimi anni!!!!

  2. Presenterò ricorso alla Corte di Giustizia, ….Solo in Italia si vedono queste cose….contratto scaduto …lo rinnovano dopo tre anni … mi danno un una tantum….questi sono fuor di melone a me devono dare gli arretrati calcolati alla virgola e con gli interessi………sto giochino deve finire altro che una tantum.

  3. I contratti dovrebbero avere una sola scadenza che sarebbe il 1° gennaio dopo il triennale, ma come dico da sempre un triennale diventa sessennale, non puoi fare a regime allungandolo per altri tre anni, così si perdono considerevoli aumenti stipendiali e tfs e anche chi é andato in pensione nel triennale scaduto non avrà mai quello che gli spetterebbe realmente dall’inizio della scadenza contrattuale, é un abuso favorito da chi ci rappresenta (per modo di dire).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.