Missione bilaterale di supporto nella Repubblica del Niger (MISIN) – NIAMEY SARA’ LA PIATTAFORMA LOGISTICA PER L’ITALIA NEL SAHEL

Roma, 4 feb 2022  Il principale impegno italiano è la Misin, la missione bilaterale di assistenza ed addestramento in Niger,  su cui intendiamo continuare a investire, in piena sintonia con le autorità locali, anche attraverso il completamento della costruzione di un hub nazionale a Niamey, che sarà funzionale a tutte le nostre attività nella regione. Sul piano multilaterale siamo presenti nelle missioni Ue e Onu e siamo parte della coalizione Takuba, cui contribuiamo con capacità di evacuazione medica, così il ministro Guerini al giornale Ilfoglio.it

Il Mali è un paese cruciale per gli equilibri nella regione. La transizione verso il ritorno alla democrazia ha subìto un rallentamento, ma, come abbiamo sottolineato nelle interlocuzioni con i nostri partner, la scelta di lasciare il paese potrebbe dare spazio ad altri attori che cercano di rafforzare il loro ruolo nella regione, anche attraverso l’uso di gruppi paramilitari. Tra i paesi membri della missione le consultazioni sono continue e penso che nessuna decisione debba essere presa in modo isolato.

Ho avuto recentemente modo di confrontarmi con la mia collega francese mentre, proprio lo scorso venerdì, si è tenuto, in videoconferenza, un incontro dei ministri della Difesa per una valutazione congiunta della situazione. Siamo di fronte a un quadro complesso che non può essere affrontato con meccanismi automatici ma richiede una comprensione approfondita, senza ovviamente rinunciare a trasmettere messaggi chiari.

CONTINUA A LEGGERE ILFOGLIO.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.