DELCURATOLO (SIAMO ESERCITO), “IMPIEGO DEL PERSONALE MILITARE – TANTO CAOS PER NIENTE

Roma 16 mar 2022 –Sentiamo ovunque, su radio e televisione nazionale, della Circolare interna diramata dallo Stato Maggiore Esercito, ed abbiamo assistito ad una strumentalizzazione mediatica da manuale”, inerente le informazioni contenute.

Tale documento è stato redatto al fine di delineare solo delle pure priorità d’impiego e nulla ha a che fare, come i mass media hanno insinuato (più o meno palesemente), con l’impiego in guerra del personale militare.

Tenuto conto dello scenario politico e socio-economico attuale riteniamo che le disposizioni contenute siano, se non ovvie, quantomeno in armonia con tale contesto.

In un momento come questo, una rivisitazione delle priorità orientate all’impiego dello strumento militare e a preservare le cosiddette “capacità pregiate” è quasi un atto dovuto, come è pertinente il prediligere l’alimentazione di Reparti operativi.

In tutta franchezza, saremmo stupiti se disposizioni di questo genere non fossero state diramate!

Questa circolare interna, che non sarebbe mai dovuta finire in pasto alla stampa, ci ricorda soltanto che il militare si addestra per intervenire anche in questi contesti.

La speranza in cuor nostro è quella che rimanga chiuso nelle quattro mura della caserma e che non venga mai chiamato all’intervento, ma qualora questo dovesse accadere, egli deve essere sempre pronto! E ad oggi lo SIAMO.”

IL SEGRETARIO GENERALE
S.I.A.M.O. Esercito

Davide DELCURATOLO

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “DELCURATOLO (SIAMO ESERCITO), “IMPIEGO DEL PERSONALE MILITARE – TANTO CAOS PER NIENTE”

  1. Per svegliare il Governo c’è voluto un gran brutto campanello di allarme. Purtroppo questo Paese e’ afflitto da tanta ipocrisia, che coinvolge il pacifismo a senso unico, che mette sullo stesso piano aggredito e aggressore e, quindi e’ oggettivamente dalla parte dell’aggressore. Poveri noi., povera Italia “non donna di provincia ma bordello”.Arrivare a spendere il2% del pil sara’ impresa molto dura (spero di sbagliarmi. Buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.