Adeguamento stipendiale e arretrati del Contratto di lavoro 2019/2021

Roma, 21 mar 2022 – SONO PASSATI 3 MESI ORMAI DALLA FIRMA DEL CONTRATTO E ANCORA IN BUSTA PAGA NON SI VEDE NULLA. Segue comunicato congiunto indirizzato a: Presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Mario Draghi. Ministro della Pubblica Amministrazione, On. Prof. Renato Brunetta. Ministro dell’Interno, Pref. Luciana Lamorgese. Ministro dell’Economia e delle Finanze, On. Daniele Franco. Ministro della Giustizia, Prof.ssa Marta Cartabia.

“Impegno apertura tavolo previdenziale. Ill.mo Presidente, Signori Ministri, il contratto di lavoro delle Forze dell’Ordine, come è notorio, è stato siglato il 23 dicembre 2021.

Ad oggi, purtroppo, i benefici derivanti dal contratto in parola tardano ad arrivare a causa delle procedure burocratiche di perfezionamento, e se consideriamo anche la lunga attesa per il rinnovo del contratto, si può ben comprendere che tutto ciò sta arrecando forti malumori tra il personale di questo Comparto.

Invero, il nostro senso di responsabilità ci rende perfettamente consci dell’attuale crisi internazionale legata ai nefasti fatti di guerra, tutto ciò però, chiaramente, non può pregiudicare quanto fino adesso portato avanti in relazione agli adeguamenti retributivi da garantire a tutte quelle donne e quegli uomini che quotidianamente garantiscono la sicurezza del nostro Paese.

Anzi, a dire il vero, ricordiamo perfettamente che si era riusciti a trovare un’intesa per cercare di accelerare i tempi affinchè il contratto fosse siglato prima del periodo festivo natalizio, proprio per fare in modo che il personale del Comparto Sicurezza e Difesa potesse beneficiare degli adeguamenti e degli arretrati senza dover aspettare ancora a lungo. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

6 thoughts on “Adeguamento stipendiale e arretrati del Contratto di lavoro 2019/2021”

  1. Ancora con questa storia, tanto a questi “signori” non gli interessa niente, attenzione che un giorno diranno “ringraziate il cielo che vi sono stati dati, e ora che pretendete che ve li danno subito?” sempre più schifato e demotivato e con più ragioni di andare via in riserva con il solo e semplice calcolo contributivo, perché tanto fra pocon diranno “per le pensioni ora le regole sono queste e ringrazia il cielo che te la diamo”.
    Un saluto.

  2. Ovviamente i signori di Montecitorio si sono aumentati lo stipendio in un amen mentre chi rischia la pelle ogni giorno sono tre anni tre mesi che non vede la minima gratificazione

  3. Oltre ad anni di attesa, per un aumento contrattuale, che non soddisfa minimamente i vari rincari che si sono susseguiti nel frattempo, l’ ultima beffa, da circa tre mesi e’ stato finalmente rinnovato, festeggiamenti delle varie sigle sindacali, per un obbiettivo miracolosamente siglato. Ok e poi? . Dopo i vari aumenti, questo miracoloso rinnovo non basta nemmeno per una pizza ( da asporto), scusate per la lunga chiacchierata, ma ormai solo questo ci e’ rimasto.

  4. Devo dire che sono proprio schifato da questa situazione. Ormai ci prendono in giro da tantissimi anni e hanno ancora la faccia di presentarsi al popolo Italiano. Stupidi noi a votare questa gente che con stipendi da più di 20.000 euro al mese ci governano, noi per elemosinare 4 soldi che ci spettano da anni aspettiamo fiduciosi…, ma ora basta!!! Non ne possiamo più, quando apriremo gli occhi ???? Meditate gente meditate e pensate bene quando andrete a votare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.