60 miliardi in 15 anni: il maxi piano italiano per il riarmo

Roma, 4 apr 2022 – L’Italia prepara la corsa al riarmo.  Il fondo pluriennale battezzato nel 2020 dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini (Pd), recentemente finito sotto attacco da parte della Russia per le sue presunte posizioni di “falco” atlantista, è già stato alimentato con 12,5 miliardi di euro sia nella Legge di Bilancio 2021 che in quella del 2022. Ora il potenziamento di questo fondo è ritenuto cruciale per predisporre un aumento sostenibile della spesa militare.

Il ragionamento è chiaro: qualità, prima ancora della quantità. La crescita, in questo secondo campo, è già tracciata da prima della guerra russo-ucraina. L’Osservatorio Milex ha stimato che nel 2022 “l’aumento di 1,35 miliardi” di euro del Bilancio del Ministero della Difesa (+5,4% su base annua) ha “trainato la crescita della spesa militare italiana”.

Nel complesso le spese militari hanno “superato il muro dei 25 miliardi (25,82 in totale) con un aumento del 3,4% rispetto al 2021 e un balzo di quasi il 20% in 3 anni” destinando “un miliardo in più per l’acquisto di nuovi armamenti: 8,27 miliardi complessivi (record storico) in aumento del 13,8% rispetto all’anno scorso, con un salto del 73,6% negli ultimi tre anni (+3,512 miliardi rispetto ai 4,767 miliardi del 2019”. Ed è proprio su questo ultimo fronte che si mira a aumentare le prospettive di investimento.

CONTINUA A LEGGERE it.insideover.com>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.