Avanzamenti di carriera. La risposta del Sottosegretario alla Difesa Pucciarelli sconcerta e indigna – ASPMI

Roma, 7 apr 2022 – ASPMI. È stata appena discussa l’interrogazione Parlamentare dell’On.le Giuseppina Occhionero in materia di ritardi negli avanzamenti per il personale militare.

L’interrogazione era stata presentata nel mese di novembre dello scorso anno e sostenuta incessantemente da questa sigla sindacale. Lo scopo era quello di informare il Ministro della Difesa On.le Lorenzo Guerini circa i ritardi nella concessione dei gradi ai militari. Gradi che maturano negli anni, per cui, i suddetti ritardi negli avanzamenti di carriera, portano alla relativa perdita dei compensi economici accessori.

Il Ministro della Difesa ha risposto tramite il Sottosegretario alla Difesa Stefania Pucciarelli, affermando che per le tempistiche legate alle procedure di avanzamento non si intravedono particolari criticità. Addirittura il SSS afferma che il problema è proprio l’Esercito che – al fine di ottimizzare le procedure in argomento, in ragione del maggior numero di militari alle dipendenze – ha informatizzato la parte di procedimento di competenza, incrementando il personale destinato alle Commissioni di Avanzamento, allo scopo di allineare le proprie tempistiche con quelle delle altre Forze armate. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.