Emissione straordinaria a Giugno per arretrati stipendiali. Le tabelle aggiornate

Roma, 1 giu 2022 –  DAL SITO aspmilitari.itDa indiscrezioni di queste ore appare quasi confermata l’emissione di un cedolino straordinario per il mese di giugno contenente gli arretrati riferiti al rinnovo contrattuale 2019-2021.

Le forti rivendicazioni che questa sigla sindacale sta mettendo in atto, insieme ad altre sigle sindacali del Comparto Difesa e Sicurezza, stanno avendo ottimi risultati.

Restiamo in attesa della chiusura definitiva della questione e siamo certi che i Ministri interessati non deluderanno il personale militare.

Nell’attesa, rimandiamo le Tabelle (CLICCA QUI) riferite agli arretrati e sviluppate fino al mese di Giugno 2022 così da essere precisi sugli importi. Le precedenti erano calcolate fino al mese di Luglio 2022 in quanto non avevamo ancora “certezza” del pagamento.

Basta Registrarsi GRATUITAMENTE al sito ASPMI.IT e scaricare le tabelle QUI>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

4 thoughts on “Emissione straordinaria a Giugno per arretrati stipendiali. Le tabelle aggiornate”

  1. Ancora con questa storia del cedolino “straordinario” ?? Non è MAI successo…in 38 anni di servizio io NON ho MAI assistito ad una emissione straordinaria di statini paga.!! Dunque, finchè non daranno notizia CERTA ( Sul Portale Arma per quanto riguarda i Carabinieri, per esempio), avoja voi a parlare di indiscrezioni…andiamo avanti ad indiscrezioni.. ma finiamola !!!!
    Oggi è il 5 Giugno e non è stato comunicato neanche se il pagamento del FESI ci sarà questo mese o no, figuriamoci degli arretrati..!!! Per favore, prima di dare “indiscrezioni”, bisognerebbe informarsi per bene e dare notizie certe, altrimenti qua mi sembra di sentire Alfonso Signorini con i suoi Gossip..!!. campa cavallo….che la delusione cresce…

  2. Ora mi sono stancato questi politici. per loro gli aumenti vanno a migliaia di euro e subito, noi ci sono voluti 3 anni poi 6 mesi per la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale….dobbiamo scendere in strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.