FORZE ARMATE AMERICANE: 30MILA SUICIDI DALL’11 SETTEMBRE 2001 AD OGGI

Roma, 4 giu 2022 – Il suicidio è stato il principale killer nelle forze armate americane sin dagli attacchi dell’11 settembre 2001. Secondo uno studio della Brown University, riportato dal Washington Post, più di 30’000 militari si sono infatti tolti la vita dall’11 settembre, mentre nello stesso periodo circa 7’000 sono caduti in combattimento o esercitazioni di addestramento.

Secondo un rapporto del Dipartimento della difesa pubblicato il mese scorso, il tasso di suicidi tra i militari americani è al suo livello più alto dal 1938- Le donne, nel 2020 sono state ll il 7% del totale ( erano il 4% nel decennio precedente) . Le donne sono un sesto della forza .

Il mese scorso, tre marinai della portaerei USS George Washington di stanza a Norfolk si sono suicidati in meno di una settimana, uno di loro era l’elettricista Natasha Huffman. Mentre Deana Martorella Orellana si è sparata all’età di 28 anni nel 2016: quella mattina di marzo era andata al Veterans Affairs e aveva chiesto un consulto: il suo dispiegamento in Afghanistan l’aveva cambiata ,a si teneva tutto dentro.

«Nessuno parla di salute mentale, se lo fai sei debole, stai assumendo farmaci, questo potrebbe influenzare carriera e guadagni», ha detto la madre, Laurie Martorella. <<<FONTE>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.