Medaglia d’oro al valor militare per il carabiniere Vittorio Iacovacci ucciso nell’attentato in Congo

Roma, 8 giu 2022 – Il carabiniere Vittorio Iacovacci è stato insignito della Medaglia d’oro al valor militare, il massimo riconoscimento italiano nell’ordinamento militare. E’ successo il 6 giugno, a Roma, in occasione della Cerimonia per il 208°Annuale di Fondazione dell’Arma.

C’erano tutte le articolazioni dell’Arma, le autorità politiche e militari, la gente comune e i giornalisti. Poi, però, tra le compagnie schierate, c’era un plotone di operatori del 13°reggimento Friuli Venezia Giulia, meglio conosciuto come “Reggimento Gorizia”.

Esattamente il Reparto in cui il carabiniere Iacovacci era e sarà effettivo nella memoria dei suoi colleghi che, ieri, alla lettura della motivazione della Medaglia d’oro, hanno urlato all’unisono “Gorizia” per gettare fuori la rabbia e l’emozione che solo chi vive certe realtà sa quanto sia facile morire.

Si, facile morire perché proprio quel Reggimento, il Gorizia, conta il più alto tributo in termini di uomini della 2^Brigata Mobile. Uomini altamente specializzati che vanno dove gli altri non vogliono andare e sono pronti a mettere a rischio la propria vita per assolvere al dovere e onorare gli ideali, esattamente come ha fatto il giovane Carabiniere Iacovacci. <<<FONTE>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.