Gioielliere sparò e uccise due rapinatori: condannato a 13 anni. La moglie chiede la grazia a Mattarella

Roma, 22 giu 2022 – Il 18 febbraio 2008, un gioielliere di Nicolosi (Catania) subì una rapina nel proprio negozio. Tre uomini presero d’assalto la gioielleria di Guido Gianni e aggredirono lui e la moglie, Maria Angela Distefano. Gianni sparò e uccise due dei tre malviventi. Per i giudici, però, la sua non fu legittima difesa ed è per questo che è stato condannato a 13 anni di carcere.

La moglie non ci sta e ha deciso di lanciare una petizione su Change.org per chiedere la grazia a Mattarella. “Ha difeso me, la sua vita, quella di un cliente e la nostra attività commerciale. Ed è per questo che ritengo che non possa pagare per la malvagità dei suoi assalitori”, ha affermato la donna.

CONTINUA A LEGGERE FANPAGE.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.