FORZE ARMATE USA – CROLLANO GLI ARRUOLAMENTI E LA FIDUCIA NEI COMANDI

Roma, 22 lug 2022 – Il vice capo di stato maggiore della difesa americana ha dichiarato al congresso che saranno costretti a ridurre di 10mila unità la forza totale per carenza di domande di arruolamento. La previsione per il 2023 è ancora più pessimistica: mancheranno 28.000 soldati all’obiettivo di organico di 476.000 unità. La portavoce del segretario dell’esercito Christine Wormuth ha affermato che finora la difesa ha raggiunto solo la metà del suo obiettivo di reclutamento, quando mancano solo poco più di 2 mesi al termine dell’anno fiscale americano, che termina a settembre di ogni anno.

Lo stato maggiore si sta interrogando sui motivi per i quali l’arruolamento non è più attraente per il tipo di persone che tradizionalmente si arruolano nell’esercito.

Secondo alcuni giornalisti vicini all’ambiente militare l’esercito americano avrebbe condotto una guerra culturale: “Immagina di essere un maschio cristiano bianco di diciotto anni in Georgia con una storia familiare di servizio militare.

Nel corso della tua adolescenza, hai assistito all’abbattimento delle statue confederate e alla ridenominazione delle basi militari, alla demonizzazione elitaria della tua cultura come razzista, deplorevole e arretrata, mentre i comandi militari e le autorità civili privilegiano la diversità e l’inclusione, diminuendo drasticamente il numero dei bianchi. Questo uomo americano bianco e cattolico farebbe mai il volontario?

La mascolinità è qualcosa a cui i militari di oggi sembrano ostili, nonostante sia sempre stata la forza trainante nell’incoraggiare le persone ad arruolarsi.
Molti sondaggi rivelano che i soldati non si fidano più dei loro comandanti, dopo la fuga ingloriosa dall’Afganistan soprattutto dopo il fallimento del ritiro dell’Afghanistan lo scorso anno.

Molti militari si sono sentiti umiliati dalla fuga notturna dalla base aerea di Bagram. I rapporti dell’epoca rivelavano una vera e propria rabbia tra le truppe per il modo in cui venivano usate. Un gruppo di alti ufficiali militari in pensione ha chiesto le dimissioni del Segretario alla Difesa Lloyd Austin. I membri del servizio hanno apertamente deriso il generale Mark Milley.

Una serie di messaggi crittografati hanno dimostrato che i comandi minori erano stati costretti a lasciare indietro cittadini americani. Un colonnello della 82ma airborne ha scritto in un messaggio “siamo un fottutissimo paese che abbandona i suoi cittadini nella m***” . Secondo quanto riferito, le truppe regolari erano contrariate dal fatto che non fosse loro permesso di andare a salvare i cittadini statunitensi, come hanno fatto le forze britanniche e francesi. <<<FONTE>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “FORZE ARMATE USA – CROLLANO GLI ARRUOLAMENTI E LA FIDUCIA NEI COMANDI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.