Revisione dello Strumento Militare… Aveva ragione il Co.Ce.R.! COMUNICATO STAMPA

Roma, 28 lug 2022 – Comunicato Delegati CO.CE.R. Esercito.  In data 26 luglio u.s. presso la 4ª Commissione permanente del Senato è stata evidenziata l’importanza di procedere al voto del Disegno di Legge 2597 teso a riformare il modello Difesa e innalzare il numero delle consistenze organiche da 150.000 a 170.000. Sin dagli albori della Legge 244/2012 il Co.Ce.R. Esercito aveva manifestato le preoccupazioni relativi agli effetti della riduzione dei volumi organici in relazione alla funzionalità dello strumento militare.

Il mutato scenario Internazionale e le esigenze Nazionali, impongono scelte strategiche, ormai non più procrastinabili!

La proposta di Legge in discussione va finalmente in linea con gli auspici e le richieste più volte avanzate dalla R.M. in questi ultimi anni, trattandosi di un provvedimento di grande importanza, con indubbio carattere di urgenza, in quanto le Forze Armate, in ragione della Legge 244/2012 (cd Legge Di Paola) sarebbero tenute a proseguire nel processo di riduzione degli organici, non più rispondenti alle attuali esigenze della Nazione.

I sottoscritti delegati ritengono opportuno sollecitare l’approvazione del disegno di legge n. 2597 al momento in itinere al Senato, chiedono, altresì alle forze politiche di impegnarsi a convocare sin dalla prossima legislatura i rappresentanti del personale affinché gli auspicati decreti discendenti, possano essere legiferati in tempi ragionevoli.

Roma 28 luglio 2022

I Delegati sezione Esercito
FICO Pasquale NITTI Leonardo MICCICHE’ Salvatore GALANTUOMO Gennaro SCIFO Giuseppe FOTI Girolamo MIGLIORE Domenico DUCA Antonino MORETTI Raffaele.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

2 thoughts on “Revisione dello Strumento Militare… Aveva ragione il Co.Ce.R.! COMUNICATO STAMPA”

  1. Questo obiettivo non può essere raggiunto semplicemente allungando i tempi d’uscita del personale anziano.
    E’ necessario immettere nuovo personale, incrementare gli arruolamenti e valorizzarlo sul piano economico. Altrimenti saremo di fronte all’ennesima toppa che si rivelerà peggiore del buco.

  2. è stato firmato!
    Attendiamo di leggere il tutto, in particolare la delega per l’AUSILIARIA……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.