Mancato rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di abiti civili. L’ennesima battaglia del Si.Na.Fi – Sindacato Nazionale Finanzieri verso una grave sperequazione.

Roma, 14 dic 2022 – SINAFI. Nell’Arma dei Carabinieri il personale che si trova nelle condizioni in esame acquista gli abiti civili ritenuti consoni e l’Amministrazione rimborsa ad esso un importo di circa 80/90 euro l’anno, mentre nella Polizia di Stato la situazione è ancora più agevole e conveniente per il personale, atteso che seppur l’importo medio annuo rimborsato si attesta intorno ai 70/100 euro, non è raro, cosi’  come è avvenuto quest’anno, che il rimborso superi anche i 200 euro (un primo rimborso di 66,00 euro ed un secondo con i risparmi di spesa sui capitoli di circa 146,00 euro.

E’ del tutto evidente come esista una grave, afflittiva ed ingiustificata sperequazione tra il personale del Corpo e quello delle altre Forze di polizia, poiché partendo da basi giuridiche omologhe, nonché da peculiarità d’impiego e di status analoghe ricevono un trattamento marcatamente difforme.

Sperequazione verso la quale il SINAFI ha deciso di avviare una vera e proprio battaglia che possa finalmente colmare questa ingiustizia

Clicca per leggere la lettera

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *