Assegno Unico Universale 2023. Progetto PNNR – ASPMI

Roma, 19 dic 2022 – ASPMI. Questa O.S., in un precedente comunicato, ha approfondito le novità in materia di Assegno Unico Universale per figli a carico a partire dal prossimo mese di marzo 2023. In particolare, coloro che nel corso del periodo gennaio 2022 – febbraio 2023 abbiano presentato una domanda di Assegno Unico Universale, che si trovi nello stato di accolta ed in corso di validità, beneficeranno dell’erogazione d’ufficio della prestazione da parte dell’INPS dal 01/03/2023, senza dover presentare una nuova domanda (approfondimento).

Tale innovazione, descritta nella circolare n. 132 del 15/12/2022 (pubblicata sul sito www.inps.it) fa parte di uno specifico progetto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). In sostanza, i fondi da esso garantiti, punteranno a valorizzare le banche dati ed archivi digitali dell’Istituto garantendo la liquidazione del beneficio in continuità.

Resta comunque l’onere a carico dei richiedenti di comunicare le eventuali variazioni delle informazioni già inserite precedentemente nella domanda di Assegno Unico Universale trasmessa all’INPS nel periodo ricompreso tra gennaio 2022 e febbraio 2023. Si riportano, a titolo di esempio, le possibili variazioni che potrebbero nascere e che potranno essere integrate interagendo sulla domanda già trasmessa:… L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *