Pensioni e burocrazia, così la Polizia rimane sotto organico

Roma, 11 gen 2023 – Il 31 dicembre 2022 sono andati in pensione 4.800 poliziotti. Un numero importante che falcia ulteriormente le forze dell’ordine aumentando di fatto la carenza di organico di cui abbiamo parlato più volte. Con le nuove assunzioni che prevedono una burocrazia farraginosa si potrà forse rientrare di questi poliziotti solo verso la fine del 2024.

Vista la carenza già acclarata di personale per non perdere in un momento così particolare un numero considerevole di appartenenti alle forze dell’ordine, il segretario nazionale del Siulp Felice Romano, aveva proposto al Governo precedente di prorogare di due anni i funzionari che sono andati in pensione. Un’indicazione respinta dal Movimento 5 stelle nello scorso mandato.

CONTINUA A LEGGERE PANORAMA.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “Pensioni e burocrazia, così la Polizia rimane sotto organico”

  1. Basta spostare i poliziotti dalle sedi in cui sono in esubero.
    Strano che nessuno voglia parlare di queste sedi in esubero di personale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.