IN QUESTO MOMENTO DI CAOS ED EMERGENZA SANITARIA COSA SI PUO’ SPERARE DI OTTENERE PER I MILITARI SOTTO IL PROFILO ECONOMICO E NORMATIVO?

Roma, 8 mar 2020 – SARA’ DIFFICILE DISCUTERE DI SOLDI IN QUESTO MOMENTO di CAOS SANITARIO. Dove le energie del Governo e di tutte le altre Istituzioni sono orientate al contenimento dell’espansione del virus denominato COVID-19. Un virus che ancora non si sa da dove e’ nato precisamente ma che sta mettendo a dura prova le strutture sanitarie delle regioni maggiormente coinvolte, per ora.

L’unico Ministero che potrebbe seguirci e’ proprio quello della Funzione Pubblica. Si spera che si arrivi quanto prima, anche se in emergenza sanitaria, ad un incontro al fine di concludere e firmare poi il nuovo rinnovo del contratto di lavoro triennio 2019/21. Un rinnovo piu’ che sentito in questo momento dove vede la famiglia del personale militare sostenere ingenti spese e per i figli minori e anche il blocco o la sospensione del lavoro. Soldi che ci farebbero respirare un po’.

Segue relazione incontro dei Sindacati di polizia con l’Ufficio di Coordinamento della Polizia di stato.

Comunicato stampa della Federazione SILP CGIL -UIL Polizia
Segreteria Nazionale

Contratto di lavoro personale non dirigente triennio 2019-2021Incontro preliminare con l’Amministrazione.

Nella mattinata del 4/3 si è tenuto presso l’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di Polizia la prevista riunione preliminare avente ad oggetto “Accordo Sindacale per il personale non dirigente della Polizia di Stato. Triennio 2019/2021”, che ha visto la partecipazione della Federazione Silp Cgil -Uil Polizia e delle altre OO.SS. rappresentative della categoria.

La delegazione del Dipartimento della P. S., guidata dal Prefetto Alessandra Guidi, affiancata dal Dirigente Generale Maurizio Ianniccarie dal Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali, V. Prefetto De Bartolomeis, ha aperto i lavori illustrando i contenuti dell’incontro avuto nei giorni scorsi al Dipartimento della Funzione Pubblica sul rinnovo del contratto di lavoro.

La stessa ha comunicato che le risorse economiche disponibili per il rinnovo contrattuale per le forze di Polizia sono, a regime, dal 2021, pari a 654.750.000,00 lordo amministrazione, ovvero per la sola Polizia di Stato 150.650.000,00 lordo dipendente.La Federazione Silp Cgil –Uil Polizia, nell’esprimere apprezzamento all’Amministrazione per l’odierno momento di confronto, in cui coglie un positivo intento sinergico, si è limitata ad esporre alcune considerazioni di carattere generale sui diversi istituti contrattuali, rinviando un’approfondita discussione della materia alla sede naturale della negoziazione, ovvero il Dipartimento della Funzione Pubblica, e con il previsto interlocutore istituzionale: il Governo.Abbiamo evidenziato che lo stanziamento delle risorse appare insufficiente per assicurare al personale un adeguato incremento retributivo dello stipendio e per una significativa valorizzazione economica delle indennità accessorie, proprie della specificità del servizio svolto.

Senza tralasciare gli importi per le prestazioni di lavoro straordinario, che vanno necessariamente aumentati.

Solleciteremo il Governo per l’apertura immediata del tavolo contrattuale e lì continueremo la nostra battaglia per reperire ulteriori risorse economiche, avviando una serrata concertazione anche per un aggiornamento del quadro normativo che regola il rapporto di lavoro, per effettivo miglioramento delle condizioni di vita degli operatori di Polizia, Roma, 4 marzo 2020.

LA SEGRETERIA NAZIONALE

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “IN QUESTO MOMENTO DI CAOS ED EMERGENZA SANITARIA COSA SI PUO’ SPERARE DI OTTENERE PER I MILITARI SOTTO IL PROFILO ECONOMICO E NORMATIVO?”

  1. questo é perché non hanno mai rispettano le scadenze naturali e la fine é sempre la stessa….siamo sempre noi i danneggiati. Ora é il tempo di coronavirus, non parliamo più di contratti e aspettiamo i nostri sei anni di attesa 3+3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.