SCISMA IN ATTO ALL’INTERNO DI UNARMA, LO STORICO SINDACATO DEI CARABINIERI, QUALI SONO I MOTIVI DELLA SCISSIONE?

Roma, 18 lug 2020 – UNARMA è il sindacato storico,  il più grande.  Esso è ramificato in tutto il territorio nazionale ed è dedicato agli appartenenti all’Arma dei Carabinieri.

I principi ispiratori, basati sul reciproco rispetto, non prevedono lotte per categorie ma mettono in risalto la possibilità che un Carabiniere, socio di UNARMA, possa aiutare un altro associato; ciò finalizzato a realizzare il più grande progetto di Democrazia Militare.

In queste ultime ore è in atto una tremenda scissione a causa di varie problematiche. Ultima di questa è un comunicato del segretario generale UNARMA che attacca il governo per la nomina del
Comandante generale. A seguito di ciò vi è stato un comunicato di dissociazione dei vari segretari UNARMA.

COMUNICATO STAMPA DEL SEGRETARIO GENERALE UNARMA

Si aprono i giochi per il nuovo Comandante Generale
“Anche questa volta, non stiamo zitti!
Unarma Asc, il più grande ed il più antico sindacato italiano dei Carabinieri, da 27 anni ha ben presente il ruolo che deve svolgere tra i militari dell’Arma. Uno dei più importanti è sicuramente quello di tutelare l’integrità dell’Istituzione, nelle sue prerogative e nelle sue peculiarità che rappresentano il bene primario di ogni Carabiniere. Da qualche settimana assistiamo, da parte di autorevoli organi di informazione di settore, ad un’offerta di spunti di riflessione legati alle relazioni politiche dei probabili futuri Comandanti Generali, nelle more del congedo dell’attuale Generale Nistri.

Ci sembra poco comprensibile la “qualità” dell’informazione in quanto si tratta di dirigenti di altissimo spessore professionale che sono in servizio da almeno 40 anni e, a quel livello, non aver avuto rapporti di ogni tipo con personaggi famosi della politica, ci sembra impossibile.
Dopo Nistri amico di Franceschini e Agovino, amico di Di Maio, ora a chi tocca?

A qualche altro Generale, amico del Veneto Zaia? A qualche amico di Salvini, della Meloni o di Renzi?
Certi meccanismi di “strumentalizzazione” di alcune informazioni, sono ben noti a chi scrive. Ci sembra che certe notizie di Gossip non contribuiscano a chiarire o a pretendere la trasparenza di nomine così importanti per 110.000 Carabinieri, i quali – oltre che esigere il rispetto delle regole e della legalità anche nelle nomine istituzionali e una scelta coerente su dirigenti che garantiscano equilibrio e competenza – aspettano con molto più interesse una buona legge sulla sindacalizzazione militare, la revisione del contratto di lavoro e del trattamento pensionistico e… ogni volta che escono di Servizio, sperano di non doversi scontrare con norme od interpretazioni di esse che tutelano più i delinquenti che loro stessi”.
Roma 12 luglio 2020 – Antonio Nicolosi Segretario Generale UNARMA ASC

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA>>>>

***************************************

LA DISSOCIAZIONE DELLE SEGRETERIE UNARMA – COMUNICATO STAMPA DEL 12.07.2020
>>>SCARICA IL COMUNICATO STAMPA – DISSOCIAZIONE>>>

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.