2 carabinieri no vax irrompono all’hub per protestare contro i vaccini: interviene la polizia

Roma, 30 dic 2021 – dal sito web di palermotoday.it – Irruzione di no vax oggi all’hub del centro commerciale La Torre. Quattro persone, due carabinieri e due avvocati, tre uomini e una donna, hanno finto di essere in fila come tutti gli altri per ricevere la somministrazione del vaccino anti-Covid. Poi, una volta giunti al tavolo del medico per la visita preliminare, hanno rivelato la loro vera identità e generato scompiglio.

I due avvocati si sono presentati come “accompagnatori” dei due militari e, dopo aver tirato fuori un foglio dattiloscritto con affermazioni e quesiti in merito alla natura e alle conseguenze dei vaccini, hanno inondato il medico di domande del genere “a che temperatura li tenete?”, “quali conseguenze a lungo termine avranno?”. A quel punto l’intento dei quattro è diventato chiaro ed è intervenuto il responsabile del centro vaccinale, Francesco Cascio, che ha chiesto l’intervento della vigilanza e chiamato la polizia. L’ARTICOLO COMOPLETO CONTINUA QUI >>>

.

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

5 thoughts on “2 carabinieri no vax irrompono all’hub per protestare contro i vaccini: interviene la polizia”

  1. Sarei curioso di sapere se i medici abbiano dato delle risposte alle domande fate da questi no vax

  2. CHE RISPOSTE? Se non vuoi vaccinarti non vai a dare fastidio a chi si vuole vaccinare e interrompere un pubblico servizio. Sono domande che possono essere chieste alla struttura tramite lettera, e si attende la ruisposta. Saresti uno di quelli anche tu immagino?

  3. Ci sarebbe da riaprire i manicomi altro che “caccia alle streghe” se uno si vuole informare ci sono mille canali ufficiali per farlo, non c’è bisogno di andare a rompere i maroni all’Hub vaccinale che sta facendo il proprio lavoro! Questi oltre ad essere degli emeriti ignoranti non hanno rispetto per il lavoro altrui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.