ARTICOLO 54 / “SCHIAFFO” ALL’INPS. PUBBLICATE 8 SENTENZE FAVOREVOLI AI MILITARI RICORRENTI EMESSE DALLA CORTE DEI CONTI SEZIONE PRIMA GIURISDIZIONALE CENTRALE D’APPELLO DI ROMA NEL MESE DI GIUGNO 2020

Roma, 9 lug 2020 – RICORRENTI ART. 54 CONTRO L’INPS: UN RISULTATO DI OTTO A ZERO A FAVORE DEI RICORRENTI! ANCHE IN PERIODO DI CORONAVIRUS L’INPS SOGGIACE ALLA CORTE DEI CONTI CENTRALE DI APPELLO. CON LA RIPRESA DEI LAVORI E L’APERTURA GRADUALE DEGLI UFFICI, NEL MESE DI GIUGNO 2020 LA CORTE DEI CONTI SEZIONE PRIMA GIURISDIZIONALE CENTRALE D’APPELLO DI ROMA HA EMESSO BEN 8 SENTENZE FAVOREVOLI AI COLLEGHI IN PENSIONE, IN MERITO AL RICONOSCIMENTO DELL’ART. 54 (3 sentenze emesse il 23/6 e 5 sentenze emesse il 25/6).

Non c’e’ dubbio che il lungo periodo di look down ha rallentato di molto i lavori nei vari Uffici, ma ora stanno arrivando a raffica i ricorsi in appello pendenti presso la Corte dei Conti Centrale di Roma. Sentenze tutte positive e definitive ai colleghi militari.

Cosa dire? Che questa storia non sta danneggiando soltanto i militari che accedono alla pensione, ma danneggia anche e soprattutto i conti dello Stato, dell’INPS e sottrae soldi anche ai cittadini. Se facciamo due conti a spanne, si tratta di due sentenze, una di primo grado e l’ultima in appello. Quanto costa quindi una sentenza definitiva? Un sacco di soldi cadauna: ci sono circa 1000 euro in primo grado; 1500 euro in appello. Poi ci sono le spese di segreteria e giudiziarie; poi la rivalutazione monetaria. Poi ci sono due Avvocati che seguono i due ricorsi dell’INPS e altri due Avvocati dei ricorrenti. Ogni sentenza definitiva puo’ costare fino a 10.000 euro. Per cui solo in giugno con otto sentenze siamo vicini a circa 100.000 euro di “danni”. Chi paga? 

Queste che seguono sono le 8 sentenze visibili sul portale della Corte dei Conti:

 

Cerca nel sito

Resta in contatto con noi. Ricevi le news del sito sul tuo smartphone in tempo reale. Scarica da Play Store l'app TELEGRAM, cerca il canale "Forzearmateeu" e unisciti. Siamo oltre 5.000 - Unisciti ai nostri Gruppi/Chat su TELEGRAM, cerca "Militari e Forze di Polizia" e "Graduati Forze Armate" - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

8 thoughts on “ARTICOLO 54 / “SCHIAFFO” ALL’INPS. PUBBLICATE 8 SENTENZE FAVOREVOLI AI MILITARI RICORRENTI EMESSE DALLA CORTE DEI CONTI SEZIONE PRIMA GIURISDIZIONALE CENTRALE D’APPELLO DI ROMA NEL MESE DI GIUGNO 2020”

  1. Ma dico io? Se andiamo a calcolare circa 10000 potenziali ricorrenti (e vincitori) all’INPS dovrà sborsare un centinaio di milioni di euro di sole spese legali più i danni. Questi soldi non potremmo impiegarli per altri è più meritevoli scopi ? Che fa Conte, dorme?

  2. Siamo al business del momento “LO SANNO TUTTI”. Il probblema riguarda tutti coloro che andranno con il sestema pensionistico misto, dovranno sborsare bei soldini per avere riconosciuto un diritto dato dallo Stato “vedasi Gazzetta Ufficiale”. Ma l’Inps disconosce la Legge non applicandola è, ti obbliga ha fare ricorso alla Corte dei Conti, ed eventuale Appello, con costi molto onerosi. Lasciate stare i vari sindacati, o politici di turno, se volete ottenere quei €140,00 lordi in più al mese, dovete procedere per via legali, e che Dio ve la mandi buona. IO ho già fatto questo percorso, vi assicuro che non è semplice. In bocca al lupo…………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.