Marò, l’India li perdona ma l’Italia no: l’ultimo sfregio (di Stato) ai nostri militari

IL CASO INFINITO DEI DUE MARINAI. La foto si riferisce al periodo di detenzione/processo in India

Roma, 22 giu 2021 – La buona notizia, accompagnata dal suono delle fanfare politiche, è che la Corte suprema dell’India ha chiuso tutti i procedimenti ancora aperti contro i marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di avere ucciso due pescatori del Kerala nel 2012.

La cattiva – mentre le forze politiche esulta- no – è che l’accusa di omicidio volontario resta aperta  presso la procura di Roma, cui spetta giudicare i due fucilieri dopo la pronuncia del Tribunale del mare di Amburgo, che ha riconosciuto la competenza giurisdizionale italiana. Per questo le famiglie di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non si uniscono al coro di chi, in queste ore, si lancia in dichiarazioni trionfalistiche……

CONTINUA A LEGGERE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.