Nessuna sanzione per il poliziotto che ha sparato a Termini, la questura: «Costretto a usare l’arma». I dubbi dell’esperto: «Perché poteva evitare la pistola» – Il video

Roma, 22 giu 2021 – Non ci saranno per il momento provvedimenti disciplinari nei confronti dell’agente che sabato, 19 giugno, ha sparato contro il ghanese di 44 anni sorpreso a sbracciarsi e a minacciare le autorità con un coltello vicino alla stazione Termini, a Roma.

In una nota la questura di Roma ha dato la sua versione della vicenda, spiegando che l’agente: «è stato costretto a utilizzare l’arma in dotazione e a esplodere un colpo di sicurezza, indirizzandolo agli arti inferiori».

Potrebbe però arrivare dalla procura un ulteriore sviluppo sulla posizione del poliziotto, al momento in fase di valutazione da parte dei magistrati.

Resta intanto indagato il 44enne ghanese per il quale è stato aperto un fascicolo per tentato omicidio, porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale.

CONTINUA A LEGGERE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.