AFGHANISTAN – IL GENERALE BATTISTI : RITIRO TROPPO REPENTINO

Roma, 11 giu 2021 – (adnkronos.com) – “Il ritiro? Troppo repentino e penso che questo possa creare qualche problema –  così il primo Comandante Generale Battisti .

Ritengo che le istituzioni afghane non siano pronte per affrontare il post ritiro da sole, anche se tutti i governi impegnati con le forze armate, tra cui Usa e la stessa Italia, hanno assicurato che seguiranno dall’esterno e da vicino la situazione, continuando a supportare l’Afganistan.

La cosa più difficile sarà questa, i talebani poi sono convinti di avere vinto perché ci ritiriamo. E’ stato un impegno molto lungo e pesante per tutta la comunità internazionale, che ha provocato una certa stanchezza tra i vari governi.

A mio modesto parere è un po’ anche colpa della comunità internazionale – da non confondere con la parte militare che segue direttive – che ha creato quasi una forma di società di sussistenza in cui la popolazione afghana aspettava di essere sostenuta.

L’ARTICOLO COMPLETO SU ADNKRONOS.COM>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “AFGHANISTAN – IL GENERALE BATTISTI : RITIRO TROPPO REPENTINO”

  1. La vera preoccupazione si chiama Nord Africa.
    dall’Afghanistan non stiamo ricevendo nessun ritorno economico.
    La Cina, senza perdere uomini, mezzi e soldi si stanno mangiando l’Africa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.