Munizioni a guida remota per le Forze Speciali italiane

Roma, 14 lug 2021 – (di Tiziano Ciocchetti) –  Il COFS (Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciali) intende acquisire munizioni a guida remota (Loitering Ammunition) per il Comparto Forze Speciali. L’acquisizione è finalizzata a colmare il gap capacitivo dei distaccamenti delle forze speciali impiegati in contesti operativi isolati, permettendogli così di implementare le possibilità di condurre attacchi cinetici.

Negli ultimi anni molte aziende del settore della Difesa hanno progettato e prodotto questa tipologia di armamenti, le IDF per esempio hanno adottato per i reparti di fanteria e per le forze speciali la munizione vagante FireFly.

Sviluppata congiuntamente da Rafael Advanced Defense Systems e dal Ministero della Difesa israeliano, il design a contenitore della FireFly, con due rotori, gli consente di librarsi intorno agli edifici e attaccare nemici nascosti che potrebbero essere oltre l’orizzonte visivo oppure nascosti in ambienti urbani.

Durante il periodo di progettazione sono state prese in considerazione anche le esperienze di Israele nel combattimento ravvicinato con i miliziani di Hamas in aree urbane, come la Striscia di Gaza, nonché la conoscenza delle difficoltà che le forze occidentali hanno dovuto affrontare combattendo in luoghi come Mosul, in Iraq, contro i jihadisti dello stato islamico…..

CONTINUA A LEGGERE DIFESAONLINE.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.